Content on this page requires a newer version of Adobe Flash Player.

Get Adobe Flash player

News dettaglio

Decreto Ministeriale per favorire la digitalizzazione dei processi aziendali e l'ammodernamento tecnologico delle micro, piccole e medie imprese.

Sicuramente un tema interessante, nel bene e nel male.
Un conto è NON nutrirsi perché NON c’è cibo…
Un conto è NON nutrirsi perché NON si sa che c’è del cibo… o peggio ancora perché NON ce lo fanno sapere…
Siamo ragionevolmente certi che le aziende di alcuni figuri, e quelle dei loro parenti, e anche quelle dei loro amici, magari senza averne diritto, ne godranno tutte!
Riuscendo invece ad usufruire eticamente di questi incentivi finanziari, potremmo veder concretizzare aiuto reale per le aziende e per la nazione, e più possibilità di ripresa, lavoro e reddito per tutti.

È possibile che questa non sia una tipica notizia da sito web di una piccola azienda tecnologica, ma la condividiamo lo stesso con piacere.

Pubblichiamo solo i due Articoli fondamentali del Decreto Ministeriale, rimandando alla pubblicazione completa per chi dovesse essere interessato a maggiori dettagli:

Art. 2.
(Ambito e finalità di applicazione)
1. Al fine di favorire la digitalizzazione dei processi aziendali e l'ammodernamento tecnologico delle micro, piccole e medie imprese, il presente decreto stabilisce, ai sensi dell’articolo 6, comma 3, del Decreto-legge, lo schema standard di bando e le modalità di erogazione dei contributi di cui all’articolo 6, comma 1, del medesimo Decreto-legge.
2. L’intervento previsto dal presente decreto è finalizzato a sostenere, tramite contributi in forma di Voucher di valore non superiore a 10.000,00 euro, l’acquisto di software, hardware o servizi che consentano:
a) il miglioramento dell'efficienza aziendale;
b) la modernizzazione dell'organizzazione del lavoro, tale da favorire l'utilizzo di strumenti tecnologici e forme di flessibilità, tra cui il telelavoro;
c) lo sviluppo di soluzioni di e-commerce;
d) la connettività a banda larga e ultralarga;
e) il collegamento alla rete internet mediante la tecnologia satellitare, attraverso l'acquisto e l'attivazione di decoder e parabole, nelle aree dove le condizioni geomorfologiche non consentano l'accesso a soluzioni adeguate attraverso le reti terrestri o laddove gli interventi infrastrutturali risultino scarsamente sostenibili economicamente o non realizzabili;
f) la formazione qualificata, nel campo ICT, del personale delle suddette piccole e medie imprese.
3. I servizi e le soluzioni informatiche di cui al comma 2 devono essere acquisiti successivamente all’assegnazione del Voucher.

Art. 6.
(Agevolazione concedibile)
1. Alle imprese di cui all’articolo 5 può essere riconosciuto un Voucher, di importo non superiore a 10.000,00 euro per ciascun soggetto beneficiario e nel limite delle risorse finanziarie disponibili, così come ripartite ai sensi del successivo decreto ministeriale di attuazione dell’articolo 6, comma 2, del Decreto-legge. I Voucher sono concessi nella misura massima del 50 per cento del totale delle spese ammissibili di cui all’articolo 7.

Inutile approfondire ulteriormente, è tutto chiarissimo.
Ci tenevamo, e lo abbiamo fatto.

Per chi volesse accedere alla pubblicazione completa: LINK
Per chi volesse addirittura presentare domanda (quando sarà possibile): LINK